Il fotografo – dopo la Street, iniziamo con le fotografie dei paesaggi.

You are currently viewing Il fotografo – dopo la Street, iniziamo con le fotografie dei paesaggi.

Di solito un fotografo in erba comincia sempre dalle fotografie di paesaggi. Se mi avete dato ascolto e avete acquistato il 24-105 Art Sigma, avrete un eccellente obiettivo che vi permetterà di gestire quasi tutti gli ambiti, per questo tra i primi consigli, ho inserito quello che acquistare una ottica di pregio che non vanificherà i nostri primi risultati e che ci potrà essere accanto man mano che la nostra esperienza e quindi la nostra capacità di fare scatti accettabili aumenterà, il corpo macchina è importante ma ormai è veramente difficile fare un pessimo acquisto, la qualità generale è altissima.

Una macchina fotografica e un corredo fotografico possono cambiare le nostre fotografie

Piuttosto, iniziare a fotografare pensando “poi acquisto una attrezzatura migliore” è quanto di più sbagliato si possa fare, iniziare con ottiche schifose ci farà passare presto la voglia di scattare, come lo farà anche il non dedicarsi con attenzione e da subito, ad imparare e usare al meglio il programma di fotoritocco che abbiamo scelto per modificare i nostri file RAW.

E’ importante imparare a modificare le fotografie

Se pensate di lasciare le foto senza modifiche, anche minime, in base a chissà quale contorto pensiero di realismo a tutti i costi, sappiate che non sarete fotografi o artisti ma sarete documentaristi, niente di male, ma l’arte è da un’altra parte, e questa è una passione troppo bella, troppo grande per farsi incastrare sin da subito da regole e bizantinismi. E se pensate che i grandi maestri del passato, scattavano e stampavano senza modificare nulla, ottenendo lo scatto perfetto già in macchina e per questo è giusto non modificare gli scatti, siete destinati a cocentissime delusioni.

Non si finisce mai di imparare

Leggete, studiate e ne vedrete delle belle, nelle camere oscure succedevano cose che nemmeno il mago Houdini potrebbe immaginare. Personalmente non sopporto avere nessun tipo di regola, nell’arte è da idioti seguire le regole, se lo scatto mi piace così com’è non lo tocco, se mi ispira altro, lo trasformo totalmente, anche se il panorama dopo sembrerà un’alba su Alpha Centauri.

Le fotografie dei paesaggi

Dove iniziare con i paesaggi? L’Italia è il paese più bello del mondo, ovunque voi abitiate certamente conoscerete dei posti panoramici mozzafiato. Un consiglio importante che mi sento di darvi è: sappiate che il segreto per fare una foto eccellente (vale per tutto, ma particolarmente per i panorami) è programmare in anticipo lo scatto.

Prima di fotografare

Fondamentale visitare il sito in precedenza, rendersi conto di quali sono le migliori posizioni, dove potremmo sistemare il cavalletto. Fatto questo, non rimane che scegliere l’alba o il tramonto, per la nostra sessione fotografica a quel punto lo stile, l’inquadratura, i vari tecnicismi necessari, come il cavetto di scatto per evitare il micro mosso, dipenderanno solo da voi, da quanto madre natura ha deciso di infondervi talento e voglia di studiare, non vi preoccupate di chiedere ad altri, non inviate foto a siti e gruppi perché decidano per voi, dovete imparare sin da subito ad essere i più spietati giudici di voi stessi, la forza per migliorare deve essere dentro di noi e non fuori, piuttosto leggere più libri di tecnica fotografica possibile, sarà un ottimo viatico per il vostro miglioramento, vi consiglio i libri di Scott Kelby .

Ascoltando parenti incompetenti, amici espertoni o peggio gli esperti dei forum, finirà a portarvi a scattare come vogliono gli altri, invece di affinare un vostro stile, bello o brutto ma “vostro”, dovete essere solo voi a giudicare il vostro lavoro, se agli altri piacerà bene, i complimenti sono sempre graditi, certamente quando Michael Orton mette un “mi piace” ad una mia foto, non posso dire di non esserne orgoglioso e compiaciuto, ma diversamente pazienza, non cercate mai approvazione da nessuno.